Yana K. Duskova Madonno, Kinesiologa Emozionale

Lavoro da più di 10 anni con persone, che mi portano il loro sentito di dolore fisico, e il riscontro è sempre uguale:
ogni sintomo fisico ha sempre una radice in un conflitto o una credenza emozionale o in un pensiero limitante nato e maturato nel tempo.

La malattia è un disperato tentativo da parte dell’anima di chiedere aiuto, manifestandolo con l’unico mezzo ha a disposizione: il corpo.

I conflitti e le credenze limitanti che ci appartengono si dividono in 2 gruppi: consapevoli e non consapevoli.
Sulle prime possiamo agire direttamente con la volontà e la razionalità, sulle seconde che costituiscono circa l’80% del nostro pensiero, no, almeno non razionalmente.

Qui intervengo io, per aiutarti a trovare, riconoscere e risolvere a livello emozionale ed energetico tutti quei conflitti che causano blocchi fisici o emozionali. Lavoreremo con la tua totale presenza (per intenderci, senza ipnosi), utilizzando un sistema che permette di dialogare facilmente con la tua mente non consapevole.

Ti ascolterò, ti aiuterò ad ascoltarti e a tradurre quello che la tua anima esprime in sentimenti e sintomi fisici.
E lo farò portando attenzione a te e a ciò che sei, senza incasellarti in schemi che ci fanno perdere la nostra unicità.

Ho scritto anche un libro, che poi è un manuale pratico, se vuoi saperne di più Clicca qui

Se vuoi vedere il video introduttivo sulle 5 Leggi Biologiche, Clicca qui

 

”Sii il cambiamento che vuoi vedere nel mondo e la migliore versione di te stesso ogni giorno”. (Gandhi)

Yana K. Duskova Madonno, Kinesiologa Emozionale

Nuovo studio a Roma in Via La Spezia 127/c, Studio Mentecorpo

Non perdere il Corso Introduttivo alle 5 Leggi Biologiche

Non perdere il suo prossimo EVENTO

Visita il suo sito per maggiori informazioni.

RIGENERA LIFE

Condividi su:
Q La consulenza si può fare anche a distanza, o per il test muscolare serve la presenza?

Hai ragione, la Kinesiologia in generale è legata ai test muscolari che permettono di codificare analogicamente la risposta del tuo sistema nervoso, ma unendo la tecnica di Quanti-Ka (e alcuni principi della fisica quantistica) è possibile ovviare alla distanza e far si che io possa fare su di me i testi che in presenza verrebbero effettuati sull’utente. Tra le altre cose, con le adeguate precauzioni e rispettando canoni ben precisi, i test risultano più affidabili perché l’utente incorre meno in autosabotaggi e switching.

Q Tutti possono fare una sessione di kinesiologia emozionale? Anche i bambini?

Tutte le persone che vogliono ritrovare un personale equilibrio emozionale ed energetico possono fare una sessione con me, sconsiglio tutta via per esperienza personale, di fare sedute di kinesiologia emozionale alle persone che sono sotto cura farmacologica per alterati stati del sistema nervoso (ansie forti, esaurimenti nervosi, nevrosi e tutte la malattie di chiaro ordine psichiatrico che necessitano di interventi di natura chimica e biochimica). Questo perché la mente non consapevole potrebbe non essere così collaborativa e potrebbe venire a mancare la lucidità necessaria per elaborare i punti di consapevolezza. Questo non vieta però di associare la kinesiologia come supporto a sedute di psicoterapia per potenziarne i risultati, in questo caso l’operatore sanitario dovrà autorizzare la collaborazione ed esserne informato.

Q Che differenza c’è tra una seduta di psicoterapia e una seduta di kinesiologia? Non si parla comunque di emozioni?

La differenza è enorme! Lo psicoterapeuta ha carattere sanitario e interviene laddove un problema è manifesto, o la salute mentale è chiaramente compromessa, utilizzando strumenti di analisi comportamentale. Con la kinesiologia emozionale si interviene laddove una persona sana sente di voler migliorare, mantenere, conservare il suo benessere psicofisico, non si va a “braccio” studiando o analizzando la persona ma vi sono liste di punti di consapevolezza in cui trovare attraverso i test quale pensiero fa da punto trigger; inoltre il riequilibrio avviene con l’utilizzo di strumenti di natura olistica vibrazionale o energetica: può succedere che occorra usare dei fiori di Bach, dei cristalli, o trattare dei punti di agopuntura per esempio… ma non si escludono anche geopatie o forme pensiero, quindi la parte energetica è estremamente importante.

Lasciaci una recensione

La tua valutazione per questo professionista

angry
crying
sleeping
smily
cool
Sfoglia

Per favore gradiremmo una recensione di almeno 140 caratteri

image

image